IQNA

14:52 - May 25, 2019
Notizie ID: 3484000
Iqna - Centinaia di altri palestinesi sono stati costretti a pregare al check-point di Qalandiya e alle porte della moschea al-Aqsa, in quanto le forze di occupazione israeliane avevano bloccato il loro ingresso nel luogo sacro.

Oltre 100.000 palestinesi della Cisgiordania e della Palestina occupata nel 1948 hanno partecipato alla preghiera comunitaria del venerdì nella moschea al-Aqsa, nella Gerusalemme occupata, nonostante le restrizioni israeliane e il clima estremamente caldo.

Tuttavia, centinaia di altri palestinesi sono stati costretti a pregare al check-point di Qalandiya e alle porte della moschea al-Aqsa, in quanto le forze di occupazione israeliane avevano bloccato il loro ingresso nel luogo sacro.

Le autorità di occupazione israeliane hanno schierato centinaia di poliziotti nella Città Vecchia di Gerusalemme e in tutte le entrate della Città Santa e le strade che conducono al luogo sacro.

Diversi cittadini sono svenuti e altri sono rimasti soffocati a causa del lancio di candelotti lacrimogeni da parte dei soldati israeliani contro la folla radunata al check-point di Qalandiya.

 

Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it

Nome:
Email:
* Commento: