IQNA

23:43 - July 15, 2019
Notizie ID: 3484135
Tehran-Iqna- L'ambasciatore iracheno in Iran Sa'ad Jawad Qandil ha affermato che l'abolizione dei visti tra i due paesi porterà a circa 9 milioni di viaggi da parte dei cittadini dei due paesi

Ambasciatore iracheno in Iran: 9 milioni di pellegrini viaggeranno tra i due paesi dopo abolizione visto

L'ambasciatore iracheno in Iran Sa'ad Jawad Qandil ha affermato che l'abolizione dei visti tra i due paesi porterà a circa 9 milioni di viaggi da parte dei cittadini dei due paesi.

Parlando in un incontro con il governatore della provincia di Teheran, Qandil ha detto che secondo le previsioni dopo la decisione circa 4 milioni di iracheni visiteranno i siti di pellegrinaggio dell'Iran mentre circa 5 milioni di pellegrini iraniani visiteranno le città sante dell'Iraq.

L'ambasciatore ha inoltre previsto la partecipazione di 3 milioni di iraniani al pellegrinaggio di Arbaeen di quest'anno.

Qandil ha aggiunto che una delle priorità dell'ambasciata irachena a Teheran è quella di servire i pellegrini iraniani nella stagione di Arbaeen.

All'inizio di questa settimana è stato annunciato che i pellegrini iraniani che desiderano recarsi in Iraq per la marcia di Arbaeen non avranno più bisogno di ottenere il visto d'ingresso.

Arbaeen cade 40 giorni dopo Ashura, l'anniversario del martirio del terzo Imam sciita, Huseyn ebn Ali (Che la pace sia su di lui).

Ogni anno un gran numero di musulmani sciiti si dirige a piedi a Karbala, dove si trova il mausoleo dell'Imam Hoseyn (AS), per celebrare i riti dell'Arbaeen.

Negli ultimi anni il numero di pellegrini che partecipano alla grande marcia ha superato anche le 20 milioni di persone. La maggior parte dei pellegrini si reca a Karbala partendo dalla città di Najaf, percorrendo a piedi gli 80 km che separano le due città.

Quest'anno Arbaeen cadrà il giorno 19 di ottobre.

 

http://iqna.ir/fa/news/3826878/

 

 

 

 

 

 

 

 

Iqna-E' autorizzata la riproduzione esclusivamente citando la fonte

Nome:
Email:
* Commento: